Donations/ Il Donazioni

The Project and Fundraising EN

WHAT ARE WE PLANNING TO DO?

The Ballet of the Nations will be the first theatrical performance of Vernon Lee’s satire of the First World War. The Ballet will be performed in three locations around the Villa il Palmerino, Florence, Vernon Lee’s home for over forty years. Using arial artists, dancers, actors, and a unique film and soundscape, this performance will create an immersive experience for our audience. 

WHERE DID THIS PROJECT COME FROM?

The Ballet of the Nations was written after the sudden, and shocking collapse of a long period of peace that had prevailed in Europe for 43 years. It had been a highly optimistic time in which national rivalries that had long torn Europe seemed to be replaced by new forms of international understanding and organisation. These are themes that are becoming relevant once more, and we would like to use The Ballet to promote critical thinking, and harmony in these times. 

HOW DO WE DONATE?

PayPal QR Code – scan to go directly to our donation page.

Scan the QR code above, or click the link, and it will take you to our secure PayPal page where you can donate. 

WHY DO WE NEED YOUR SUPPORT?

The Ballet of the Nations will be performed at Palmerino 29th-31st May 2019, to coincide with the ‘Vernon Lee 2019: An Anniversary Conference’ organised by the University of Surrey and the University of Oxford. We then will have another run with three more dates in September 2019.

Our ambition is to take the performance to Europe and beyond, designing site specific performances that will include our cast as well as 12 non-professional participants from the local community as the ‘Orchestra of the Passions’. Each performance, directed by Angeliki Papoulia, will challenge the rise in nationalism, and promote human values, education and inclusivity. To realise our ambition, we need your help. Your donations will assist us to take the next step in the production process by supporting the technical expenses, cost of travel and artiste’s fees. We hope that you can help us!

Il Progetto e donazioni IT

COSA STIAMO PROGETTANDO?

Il Balletto delle Nazioni sarà la prima rappresentazione teatrale della satira di Vernon Lee sulla Prima Guerra Mondiale. Il Balletto sarà eseguito in tre luoghi della Villa il Palmerino, a Firenze, residenza di Vernon Lee per oltre quaranta anni. Con attori, danzatori, danzatori  
aerei e 12 partecipanti non professionisti in un paesaggio sonoro unico e dei filmati artistici, questa performance creerà un’esperienza coinvolgente per il nostro pubblico. 

DOVE HA ORIGINE QUESTO PROGETTO?

Il Balletto delle Nazioni è stato scritto dopo l’improvviso e scioccante crollo di un lungo periodo di pace che aveva regnato in Europa per 43 anni. Era stato un momento molto ottimista in cui le rivalità nazionali che avevano a lungo lacerato l’Europa, sembravano essere state sostituite da nuove forme di comprensione e organizzazione internazionale. Questi sono temi che ancora una volta stanno diventando rilevanti e vorremmo usare oggi Il Balletto delle Nazioni per promuovere il pensiero critico e l’armonia. 

PER DONARE AL BALLETTO DELLE NAZIONI 

Visualizza il codice QR qui sotto o fai click sul link che ti indirizzerà alla nostra pagina PayPal sicura dove potrai effettuare una donazione. 

PayPal QR Code – scan to go directly to our donation page.

PERCHE ABBIAMO BISOGNO DELE VOSTRO AIUTO?

Lo spettacolo verrà realizzato al Palmerino nel maggio 2019, con la prima il 31 maggio come evento finale del convegno internazionale di studi dedicato alla scrittrice “Vernon Lee 2019: An Anniversary Conference” e con replica il 1° giugno. Saranno poi programmate altre tre date nel settembre 2019, con lo stesso cast di produzione.

Tuttavia, il nostro obiettivo è quello di mostrare lo spettacolo in in Europa e oltre, progettando una “performance site specific” che include il nostro cast ma lavora sul territorio con la comunità locale scegliendo i 12 partecipanti non professionisti di volta in volta per interpretare “l’Orchestra delle Passioni”. Ogni spettacolo, diretto da Angeliki Papoulia, vuole denunciare l’ascesa del sentimento nazionalista e promuovere i valori umani, come l’educazione e l’inclusione. 

Per realizzare le nostre ambizioni, abbiamo bisogno del tuo aiuto. Le vostre donazioni ci aiuteranno a continuare il processo di produzione per arrivare all’appuntamento di Maggio, sostenendo le spese tecniche, le spese di viaggio e le spese per gli artisti. 

Speriamo che tu possa aiutarci con questa raccolta fondi!